Foggia, INSIEME lancia la sfida: “Confronto pubblico sulla legalità”

Berlusconi e Salvini sono al governo di Foggia da 4 anni, con quali risultati?”

FOGGIA – “Lanciamo una sfida ai candidati delle altre forze politiche: un confronto pubblico sui temi della legalità e della sicurezza, sulle proposte concrete da attivare”. A margine dell’incontro di ieri sera, nella sede del PSI di Foggia, Maria Emilia De Martinis, candidata capolista al Senato della Repubblica, e Luigi Iorio, candidato capolista alla Camera dei Deputati, entrambi nella lista di INSIEME, hanno lanciato il guanto di sfida.

Ad oggi”, hanno dichiarato i candidati della lista sostenuta da Romano Prodi, “il centrodestra non ha ancora spiegato con quali misure concrete intenda lottare contro le mafie, rendere più sicure e vivibili le nostre città. A Foggia, Berlusconi e Salvini sono al governo cittadino già da quattro anni, e i cittadini stanno vedendo con quali risultati”, hanno aggiunto i candidati di INSIEME. “Intanto, facendo seguito a un preciso impegno, il ministro Minniti e il governo Gentiloni hanno istituito il Reparto prevenzione crimine della Polizia di Stato a San Severo, mentre nei mesi scorsi hanno provveduto a potenziare strumenti e risorse umane a disposizione delle forze dell’ordine per il controllo del territorio sia a Foggia che in provincia”. Sulla questione, è intervenuto anche Leonardo De Santis, segretario cittadino del PSI. “Nel Consiglio comunale foggiano, giace da tempo la nostra proposta di istituire la Consulta della Legalità, un organismo con la funzione di fare rete tra istituzioni, associazioni e cittadini con iniziative, progetti, azioni concrete che favoriscano chi lotta contro il racket, l’usura, la prepotenza di una criminalità pervasiva che taglieggia commercianti e imprenditori, terrorizza i cittadini, mortifica l’economia sana e impone un clima di paura, omertà e rassegnazione. Cosa aspetta Landella a favorire l’istituzione della Consulta della Legalità?”, ha aggiunto De Santis. “PSI, Verdi e Area Civica”, ha spiegato Luigi Iorio, “a Foggia come a Roma e in ogni parte d’Italia, hanno deciso di stare INSIEME perché a unirci è la comune sensibilità verso questioni fondamentali per il futuro di questo paese: l’ambiente, la legalità, i diritti e una società che ai cambiamenti in atto risponde non seminando odio e divisioni, ma cercando soluzioni concrete, condivise, capaci di includere tutti i cittadini di questo Paese, compresi i nuovi italiani. Non è un caso che Romano Prodi, alfiere di un progetto capace di unire il meglio delle grandi tradizioni politiche democratiche, sostenga il progetto di INSIEME”, ha concluso Iorio.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.