Skantinato 58 celebra con il Teatro la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne – 27 Novembre

Skantinato 58 celebra con il Teatro la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne – 27 Novembre
novembre 25 08:24 2015 Stampa articolo

Venerdì 27 Novembre alle 21.00 andrà in scena “Rita” uno spettacolo della compagnia teatrale “Kuziba”, finalista al “Premio Scenario”


TROIA –
“Ci sono storie che è meglio scordare, fatti che non bisogna mai pronunciare”. Chissà quante volte parole come queste sono state pronunciate, o forse solo pensate, da parte di donne vittime silenziose di violenze. Oggi in tutto il mondo si celebra la Giornata contro la Violenza sulle Donne e noi a Skantinato 58 Bibliocafè abbiamo deciso manifestare con forza la nostra adesione a questa giornata e lo faremo con uno spettacolo importante e intenso: “Rita”: monologo teatrale contro la violenza di genere che andrà in scena Venerdì 27 Novembre alle ore 21.00 a Troia, tra i libri dello Bibliocafè di Via Ritucci.

Rita” è un viaggio nella memoria di una donna anziana del Sud. È un gioco di specchi tra passato e presente, tra racconto e vissuto, tra parola e azione. Rita è la storia di una ragazzina come tante che subisce la violenza del padre; di una giovane donna diversa dalle altre che decide di affrontare il suo destino e cambiarlo, abbandonando quella casa teatro di violenza e segreti; di un’anziana che decide di medicare quella ferita antica e pulsante, raccontandola.

Uno spettacolo che arriva da noi grazie ad una giovanissima compagnia del nord barese: “Kuziba Teatro”. Uno spettacolo che ha visto la compagnia di Ruvo di Puglia finalista al prestigioso “Premio Scenario”, uno dei maggiori riconoscimenti per le giovani compagnie di teatro in Italia, e che vedrà in scena l’autrice, Raffaella Giancipoli, con l’assistenza alla regia di Bruno Soriato e il disegno luci di Tea Primiterra.

Lo spettacolo affonda le sue radici nella terra pietrosa della Murgia barese, tra ulivi secolari e piante di fichi d’india; è un viaggio il cui racconto vive grazie all’impasto tra musicalità dell’italiano e l’asprezza della lingua originaria, il dialetto. Rita è contemporaneamente uno spettacolo sulla violenza domestica e sul coraggio di rompere la catena fatta di silenzi e rassegnazione, è la prova evidente del potere salvifico della testimonianza. Perché ci sono storie che è meglio ricordare, fatti che bisogna pronunciare perché non accadano mai più.

Appuntamento Venerdì 27/11 alle 21.00. Prenotazione obbligatoria: costo 10 €.

Info: skantinato58bibliocafe@gmail.com – 333.6550410



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.