In scena a TROIA il secondo monologo in concorso nell’ambito del  Premio Skantinato per il Teatro di impegno civile e sociale, rivolto ai giovani pugliesi under 25.
Domani sera alle 20.30 allo Skantinato 58 va in scena “Schiena dritta” di e con Lucia Amoruso. È lei la seconda finalista del premio Skantinato per il Teatro di Impegno civile e sociale, promosso dal Bibliocafè di Troia in collaborazione con Libera Foggia – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e il Festival Troia Teatro.

Ventuno anni, tranese, l’Amoruso studia Lingue e Culture moderne per il turismo presso l’Università di Bari.  Attrice, autrice e trainer per Il Cielo di Carta – Scuola di teatro e spazio performativo di Trani, è attualmente impegnata nella produzione dello spettacolo “Pomeriggio d’urto” della compagnia I’M TEATRO IndipendenteMente.

Il monologo che la vedrà protagonista è un racconto poetico delle contraddizioni delle nostre terre del sud. Una storia che parla di resistenza, paura, coraggio e vergogna. Di come al malaffare si possa rispondere unicamente con la forza attiva, decidendo di sporcarsi le mani per provare a costruire una società diversa. Ostinatamente di restare, facendosi vento di cambiamento.

Il pubblico presente agli spettacoli potrà contribuire col suo voto a scegliere chi merita la vittoria del concorso.

INGRESSO LIBERO _ START  20.30

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.