carabinieriIl 60enne di Vico del Gargano, dopo la conclusione della relazione con la sua compagna, ha iniziato a perseguitare la stessa con telefonate, appostamenti, minacce e lesioni.

Il periodo dei fatti accaduti va dall’ agosto 2013 al maggio 2014 e ha visto la compagna del 60enne arrivare allo stremo fino all’ aggressione avvenuta nel pieno centro di Vico dove è stata riempita di calci e pugni procurando lesioni guaribili in 16 giorni.

Con l ‘accusa di atti persecutori i Carabinieri di Vico del Gargano hanno arrestato il 60enne che attualmente si trova agl’ arresti domiciliari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.