“Me è l’Io”. Sabato 6 Maggio in scena il terzo monologo in concorso nell’ambito del Premio Skantinato per il Teatro di impegno civile e sociale.

Una giovane compagnia teatrale barese lancia il suo messaggio contro il mondo del lavoro precario

Giovani e precariato. Speranze e sogni che si infrangono durante giornate di lavori sempre diversi e sempre malpagati. Ma anche voglia di non arrendersi per cercare, ostinatamente, la strada della felicità. Per costruire un mondo diverso e migliore. Trovare un agognato riscatto.
Questo il messaggio che prova a lanciare “Me e l’Io”, il terzo monologo in concorso nell’ambito del Premio Skantinato per il Teatro di impegno civile e sociale, promosso dal Bibliocafè di Troia in collaborazione con Libera Foggia e Festival Troia Teatro. In scena sabato sera a Troia una giovanissima compagnia barese. Daniela Locuratolo, attrice, dal 2013 si divide tra la Puglia e Roma, partecipa a numerosi spettacoli e si approccia anche al mondo del cinema. Fabio Allegrini, autore e regista del monologo, e Marco Micunco.
Come sempre il pubblico presente durante la serata sarà chiamato a votare e potrà contribuire col suo voto a scegliere chi merita la vittoria del concorso. L’Ingresso è libero e si comincia alle ore 20.30.
Via Ritucci snc
Info e prenotazioni consigliate: skantinato58bibliocafe@gmail.com – 333.6550410

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.