Sciopero delle Province: solidarietà a lavoratori e impegno per l’abrogazione della L. Del Rio

Sciopero delle Province: solidarietà a lavoratori e impegno per l’abrogazione della L. Del Rio
ottobre 06 16:09 2017 Stampa articolo

Solidarietà a lavoratori e impegno per l’abrogazione della L. Del Rio per migliorare scuole, strade, biblioteche e musei

Sinistra Italiana Capitanata esprime la propria solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori della Provincia di Foggia, che partecipano allo sciopero nazionale dei e delle dipendenti di Province e Città Metropolitane – 22.000 in tutta Italia – proclamato per chiedere che il Governo nazionale stanzi risorse adeguate per erogare i servizi di competenza provinciale e gli stipendi di chi lavora.

Con la sciagurata Legge Del Rio, le Province sono state sottratte al voto del popolo, evidenziando una distorta concezione della democrazia di chi ha voluto prima paralizzarle – da 7,5 mld nel 2013 a 3,2 mld nel 2017 e poi tentare – fallendo – di cancellarle con il Referendum costituzionale del 4 dicembre.

“E’ bene evidenziare che – dichiara Mario Nobile, Segretario provinciale e dirigente nazionale di Sinistra Italiana – assieme a lavoratori e lavoratrici precarie che rischiano il licenziamento, la perdita della contrattazione integrativa e degli stipendi e che hanno subito otto anni di incostituzionale blocco della contrattazione, sono i cittadini a patire gli effetti più nefasti di queste scelte politiche, basti pensare alla disastrosa manutenzione di scuole e strade e al forte ridimensionamento di Musei e Biblioteca Provinciale”.

Sinistra Italiana è impegnata all’abrogazione della Legge Del Rio, e lavora affinché cada il Governo dei tagli e dell’austerità contro i lavoratori e le lavoratrici e ai danni della cittadinanza, e il Pd che ne è il principale sostegno sia cacciato all’opposizione dal voto democratico delle elezioni dell’anno prossimo.

 



  Article "tagged" as:
  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

Mirko Elia
Mirko Elia

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.