Non ci sono molte buone notizie per gli automobilisti della provincia di Foggia: secondo le ultime rilevazioni sui costi della RC auto, ancora una volta la Capitanata è tra le zone più tartassate d’Italia, per altro in controtendenza con quanto accade nelle restanti aree della Puglia. Un costo, quello dell’assicurazione, che si somma a quello già elevato necessario per rispondere agli obblighi sulla revisione dei veicoli, e che rende di fatto la gestione di una vettura sempre più complicata per i foggiani.

Come risparmiare sull’auto. Se le voci fisse del bilancio legato alle auto continuano a salire e sono per così dire inevitabili, qualche lieve elemento di ottimismo deriva almeno dall’analisi dei costi variabili, come quello del carburante o degli accessori per l’auto; nel primo caso, e sempre considerando gli scenari globali di fluttuazione dei prezzi del petrolio, gasolio, benzina e gas in tutta la Puglia sono meno cari di quelli praticati dai distributori di regioni limitrofe come la Campania. Per il secondo punto, invece, è lo shopping online a fornire validi supporti, con l’acquisto online su EuroimportPneumatici che permette, ad esempio, di risparmiare fino al 30 per cento sul prezzo di modelli come il Michelin Energy Saver, uno dei prodotti di punta della nota compagnia francese.

I costi per le revisioni in Puglia. Tornando alle cattive notizie, il primo dato che salta agli occhi riguarda il costo delle revisioni in Puglia e, in particolare, nella provincia di Foggia: in tutta la regione, nel corso dell’intero anno 2017, sono stati spesi 182,4 milioni di euro per far revisionare le auto registrate presso le officine private autorizzate, comprendendo in questo computo sia la tariffa per le revisioni (che ammonta a 58,8 milioni di euro) sia il costo necessario per mettere a punto le operazioni di prerevisione, termine con cui si indicano le riparazioni necessarie per sistemare i veicoli e consentire loro di superare i controlli, che con 123,5 milioni rappresenta la parte più sostanziosa di questo obbligo.

Foggia tra le province più colpite. Nella classifica provinciale della spesa al primo posto c’è Bari, dove gli automobilisti nel corso dell’anno scorso hanno investito 66,2 milioni di euro per le revisioni e le prerevisioni ai propri veicoli, seguita da Lecce con 40,1 milioni di euro e da Foggia con 26,6 milioni di euro; posizioni che ricalcano i dati sul parco veicolare delle province, che rivelano appunto che Bari, Lecce e Foggia sono le aree pugliesi dove circolano più auto.

Le tariffe Rc auto in Puglia. Differente invece il caso delle tariffe RC auto, un tema di cui ci eravamo già interessati negli anni passati e che, purtroppo, continua a riservare note dolenti per i foggiani. Anzi, l’ultima indagine di facile.it ci consegna un quadro ancora più paradossale: a settembre 2018 il premio medio RC auto calcolato in regione è stato di 644,79 euro, in calo del 1,48 per cento rispetto alle rilevazioni di sei mesi fa (654,45 euro) e dello 0,32 per cento rispetto a settembre 2017. Eppure, questa diminuzione non ha interessato tutte le province, perché al contrario il trend di Foggia è addirittura in crescita.

Triplo record negativo per Foggia. Per la precisione, il premio medio nel territorio di Capitanata a raggiunto, ad agosto 2018, la clamorosa cifra di 945,27 euro, segnando un triplo record negativo: si tratta infatti della tariffa più cara di tutta la regione Puglia, dell’incremento più alto su base annua (più 12,79 per cento) e del premio che detiene il differenziale maggiore rispetto alla media nazionale (più 62,22 per cento).

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.