FISMIC su nuovo furto e danni lavoratori zona industriale: I lavoratori: “Basta! Non ne possiamo più”

FISMIC su nuovo furto e danni lavoratori zona industriale: I lavoratori: “Basta! Non ne possiamo più”
ottobre 29 12:36 2015 Stampa articolo

LA FISMIC DENUNCIA: ANCORA AUTO RUBATE E DANNEGGIATE AGLI OPERAI DELLA ZONA INDUSTRIALE DI FOGGIA

I lavoratori: “Basta! Non ne possiamo più”

Zenga: “Mentre la politica riflette, i lavoratori pagano le conseguenze

del suo disinteresse. Che fine ha fatto il consigliere Fiore?”

 

Non passa settimana senza che ci siano notizie di atti vandalici ai danni dei lavoratori pendolari della zona industriale di Foggia: questa notte, alla stazione Incoronata, è stata rubata un’altra auto a un operaio della Fpt di Foggia (ex Sofim) e altre sono state distrutte, probabilmente nello stesso tentativo di portarsele vie.

Lo fa sapere il sindacato FISMIC che ha raccolto ancora una volta la rabbia e l’indignazione di questi lavoratori, che commentano: Basta! Non ne possiamo più. Non è possibile che persone oneste che vanno a lavorare e pagano le tasse abbiano tutti questi disagi”.

Le auto dei lavoratori sono continuamente soggette ad atti vandalici, mentre sono parcheggiate proprio davanti alla Stazione dell’incoronata. Sono le automobili che i lavoratori che provengono dalla provincia e dal Nord Barese (circa una quarantina) utilizzano per recarsi al lavoro presso le aziende Alenia, Fpt Power Train, Barilla, Tozzi e altre dell’area industriale di Foggia.

Il Coordinatore pugliese della FISMIC Antonio Zenga, che ha denunciato il problema più e più volte ribadisce:

Solo un bus pubblico sicuro che conduca i lavoratori dalla Stazione alle loro aziende e viceversa può risolvere il problema, insieme all’apertura del viadotto di attraversamento della zona Asi ma, ogni giorno in più che la politica se ne disinteressa e ritarda il suo intervento, i disagi ai danni di onesti lavoratori aumentano in maniera smisurata. Non si può continuare a ignorare questa emergenza di criminalità con risvolti civili e sociali.

E prosegue, poi, puntando il dito su chi vuole sfruttare questa situazione per apparire, a scapito di un disagio reale:

Che fine ha fatto il consigliere comunale Alfonso Fiore? Già ha dimostrato di fornire numeri sbagliati e di essere poco informato sui disagi dei lavoratori, ma ora sta confermando il suo interesse solo ad apparire, con la sua latitanza e disinteresse sulla questione. Lui che può fare qualcosa per questi lavoratori, essendo in maggioranza nel Governo cittadino, la faccia!.

Samantha Berardino – Ufficio Stampa Fismic Puglia



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.