La stampante industriale per etichette deve essere scelta in maniera precisa, facendo affidamento su svariati parametri che offrono l’occasione di svolgere una selezione che si adegua meglio alle vostre esigenze.
Ecco diversi consigli che permettono di far ricadere la propria decisione sul modello ideale per la vostra azienda o impresa.

La qualità di stampa

Il parametro principale che deve essere considerato, nel momento in cui si deve scegliere la stampante, è la qualità di stampa finale una volta terminato il processo. Una buona etichetta deve essere caratterizzata da:

  • colorazioni di prima qualità e allo stesso tempo in linea col progetto iniziale;
  • codici a barre ben visibili e durevoli nel tempo;
  • lettering chiaro e facilmente leggibile;
  • nessuna sbavatura o tonalità alterate.

Si tratta di parametri iniziali da non sottovalutare e che permettono di scegliere il miglior modello di stampanti per etichette: per l’acquisto, si consiglia https://www.webermarking.it/stampanti-da-banco.html.

Modelli di stampanti

Un dettaglio fondamentale, che riguarda la stampante per etichette, è quella della varietà di etichette che devono essere stampate. Quando si parla di questo parametro in genere si fa riferimento a:

  • etichette classiche;
  • etichette con codici a barre particolari per il tracciamento delle spedizioni;
  • etichette RFID;
  • altre tipologie utili per il settore industriale.

Ogni tipo di etichetta va stampata col massimo livello di qualità e allo stesso tempo deve offrire l’occasione di realizzare uno strumento che possa essere completamente personalizzato. Inoltre, è bene ricordarsi che le etichette che vengono stampate devono essere facili da leggere dai vari apparecchi, in maniera tale che si possano prevenire eventuali imprecisioni ed errori, e allo stesso tempo si abbia l’occasione di sfruttare quel tipo di etichetta per lunghi lassi di tempo.

Costo della stampa

Quando si deve scegliere un modello di stampante per la produzione di etichette è opportuno prendere in considerazione anche un ulteriore parametro fondamentale, ovvero il costo che caratterizza la realizzazione dei diversi tipi di etichetta. Nel momento in cui si deve realizzare un’etichetta si deve sostenere un costo di produzione ben preciso e questo significa che, nel momento in cui si deve scegliere il modello, occorre prendere in considerazione il rapporto tra prezzo e quantità che deve essere prodotta.

Pertanto:

  • se si producono poche etichette, una stampante il cui costo non è eccessivo si adatterà perfettamente alle proprie richieste;
  • se si devono realizzare tante etichette, il costo complessivo verrà distribuito tra i diversi modelli e, conoscendo il costo unitario, sarà possibile optare per quel modello che meglio si presta a risolvere tutte le proprie esigenze.

Questo tipo di caratteristica è fondamentale in quanto occorre valutare come si comporta la stampante e il risultato finale ottenuto rapportandolo al costo: vale la pena ricordarsi che un costo eccessivo per produzione di etichetta non sempre è sinonimo di qualità immensa anche se, nella maggior parte dei casi, si tratta di un binomio che molto spesso viene confermato.

La tecnologia delle stampanti

Mai scordarsi del fattore tecnologia, che deve essere sempre preso in considerazione. Questo parametro è importante dato che si deve assolutamente cercare di optare per un modello che:

  • produce delle etichette sempre diverse e al passo coi tempi;
  • consente di avviare la produzione di etichette anche da dispositivi differenti dal computer, per esempio sfruttando i dispositivi mobili;
  • supporta diversi formati e dopo averli elaborati consente di avviare la stampa senza grosse difficoltà.

Anche in questo frangente occorre valutare se la propria industria è pronta ad accogliere questo genere di strumento, ovvero se la tecnologia della stampante può essere facilmente sostenuta dall’azienda oppure se l’azienda non è pronta per questo genere di articolo, optando magari per una versione maggiormente basilare che potrebbe dover essere sostituita dopo pochissimo tempo dai primi utilizzi.

Costi di manutenzione

Infine, quando si deve scegliere una stampante per etichette, sarà opportuno valutare con immensa cura anche i costi di manutenzione che derivano dalla stessa. Questo genere di strumento deve essere sottoposto a periodici controlli e ovviamente un modello che potrebbe essere maggiormente costoso è quello che richiede meno verifiche periodiche, seppur le stesse devono essere necessariamente essere svolte qualora la stampante non funge in modo corretto.

Ciò comporta anche che si valuti la resistenza dello strumento, che deve garantire una buona longevità nel tempo e consentire di usufruire di un articolo che non si blocca o crea problemi dopo pochi utilizzi. Pertanto, pure in questa circostanza occorre valutare con cura gli aspetti tecnici della stampante e la compatibilità col resto della strumentazione aziendale, affinché sia possibile abbattere i diversi prezzi che derivano dall’utilizzo di questo articolo.

Ecco quali sono i punti fondamentali che necessitano di essere analizzati con estrema cura e che consentono di scegliere un buon modello di stampante industriale per etichette.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.