Grazie alla Polizia di Stato finalmente è stata sgominata una banda di criminale violenti che hanno terrorizzato i commercianti di Cerignola. Le indagini lunghe sono andate a buon fine anche per i vari sistemi che oggi fornisce il mondo della tecnologia.

Una banda sanguinosa nel foggiano terrificava i commercianti

Oggi i componenti di questa banda organizzata, feroce, i loro principali obiettivi erano di svaligiare tabaccherie e gioiellerie che sono ubicate a Cerignola. Questi uomini agivano con il volto incappucciato ed oltre alle pistole erano armati anche di mazzuole da cava.

Il Tribunale di Foggia Sez. GIP dopo la domanda, giunta dal P.M. Dr. Francesco Diliso ha emesso un’Ordinanza di Custodia Cautelare nei confronti di questi pluripregiudicate, indagati per i delitti di furto aggravato, rapina aggravata, e acquisto di merce rubata, macchine, che venivano adoperate per attuare queste rapine.

I nomi dei pregiudicati

Gadaleta Michele da Cerignola, anni 43

Americo Giuseppe da Cerignola, anni 27

Gallo Teodato da Cerignola anni 25

Ciriello Antonio, da Cerignola, di anni 46

Al momento l’ultima persona incriminata è ancora in libertà, in quanto la Polizia sta avendo delle difficoltà nel trovarla.

Rapine violente con arma anche la -mazzuola da cava-

Questa banda di rapinatori ha costruito delle rapine veramente violenti, la loro particolarità è stata quella, che oltre alle armi comuni, alcuni di loro hanno impugnato la cosiddetta -mazzuola da cava-. Loro hanno intimorito i commessi dei negozi, i vari proprietari di gioielleria, ed al primo cenno di ribellione delle persone rapinate, uno della banda minacciava questi con la –mazzuola da cava-

La specifica violenza ed la rabbia di questi malfattori è stata documentata anche da un video che mostra le dinamiche manesche nel momento che questo gruppo assale un negozio di tabacchi, condotta da una persona anziana.

Le Forze dell’Ordine in questa operazione per catturare i criminali ha impiegato dodici automezzi della Polizia di Stato e 50 uomini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.