Tra cielo e terra”, nella Cantina del Paradiso i quadri di Elisa Donetti

Domenica 27 settembre, a Orsara di Puglia, l’anteprima del ventesimo Appuntamento con la Daunia

L’artista protagonista della mostra ha esposto i suoi dipinti nell’ambito dell’Expo a Milano

L’Esposizione Universale è l’anello di congiunzione con Peppe Zullo e il suo prossimo Expo A/R

la Cantina del ParadisoORSARA DI PUGLIA (Fg) – Sarà inaugurata domenica 27 settembre, alle 11, nella Cantina di Nuova Sala Paradiso, la mostra “Tra cielo e terra. Frammenti Urbani” di Elisa Donetti, artista che recentemente ha esposto i suoi quadri a Milano, in due collettive organizzate per l’Esposizione Universale e curate da Gianmarco Puntelli e Giulia Sillato nel Palazzo dei Giureconsulti (a giugno) e nell’Expo Gate (ad agosto), spazio Sforza della Triennale. E’ proprio l’Expo di Milano l’anello di congiunzione tra l’arte pittorica di Elisa Donetti e quella culinaria di Peppe Zullo. Il cuoco orsarese, a maggio, ha rappresentato la cucina pugliese nel Padiglione Eataly, all’interno del quale ha gestito per un mese il Ristorante Puglia. L’evento è curato dagli architetti Nicola Tramonte e Tiziana Di Sipio. All’inaugurazione, oltre ai curatori e all’autrice della mostra, interverranno Peppe Zullo, il critico d’arte Gaetano Cristino e Gigliola Fania, docente dell’Accademia di Belle Arti di Foggia e presidente di Arte Ora.

La mostra potrà essere ammirata da lunedì 28 settembre a martedì 13 ottobre nella Cantina del Paradiso, un’opera architettonica che racconta lo spazio, la passione e l’ingegno di un luogo liberandone la capacità di accogliere e farsi esso stesso contenuto. Nel 2010, la cantina di Peppe Zullo, progettata da Nicola Tramonte con la collaborazione del maestro d’Arte Leon Marino, è stata selezionata e premiata alla Biennale di Venezia, Mostra Internazionale di Architettura, nella sezione dedicata a “Le cattedrali del vino”. Questa storia inizia così – racconta Tiziana Di Sipio – stando a desco in ‘Paradiso’ alla corte dello chef Peppe Zullo, in una calda giornata di mezza estate, degustando piatti semplici e prelibati della miglior tradizione pugliese. Due mondi d’arte si sono incontrati casualmente, scoprendo di avere in Expo 2015 un comune denominatore”.

VERSO IL 20° APPUNTAMENTO CON LA DAUNIA. L’Esposizione Universale di Milano è una traccia, il filo conduttore che fa della mostra di Elisa Donetti una vera e propria anteprima del ventesimo Appuntamento con la Daunia, l’evento organizzato da Peppe Zullo per promuovere le migliori espressioni del made in Italy. Due giorni (11 e 12 ottobre 2015) che aprono lo sguardo su un panorama di eccellenze usando le chiavi universali del gusto e della bellezza, intesi come elementi e valori per vivere pienamente, i “canali” attraverso i quali l’essere umano esprime il proprio benessere, sperimenta l’arte, la cucina, il paesaggio e la conoscenza come strumenti per rapportarsi felicemente al mondo. Quest’anno, Appuntamento con la Daunia avrà come tema “Expo A/R”, il racconto di un viaggio, un’esperienza di contatto e di apertura con le culture di tutto il mondo.

FRAMMENTI DI SOGNI COSTRUISCONO LA REALTA’. “I quadri della Donetti sono un tripudio di colori e di emozioni catturate su tela e scomposte in numerosi frammenti”, spiega Tiziana Di Sipio. “Raccontano di luoghi e paesaggi del suo mondo onirico e fanciullesco; animato da soggetti affini al magico e all’incantato mondo dell’illustrazione fiabesca”, aggiunge Nicola Tramonte. La Cantina del Paradiso rappresenta il cammino ideale, un percorso tra i sentieri onirici dipinti “Tra cielo e terra”, con un viale che si estende per circa 70 metri e accoglie “le opere sospese a mezz’aria, quasi a voler fluttuare nello spazio architettonico della cantina in simbiotica assonanza con il magico mondo donettiano”.

Info: www.villajamele.it – www.peppezullo.it

Tel e Fax: +39.0881.968234 – Mobile: +39.3207470093

Email: info@villajamele.itinfo@peppezullo.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.