A Foggia poche ore fa è stato arrestato un uomo che aveva un grande laboratori per la coltivazione abusiva di marijuanaLe piante di marijuana nascoste in un seminterrato


Le piante di marijuana
erano ben nascoste in un seminterrato, ma il forte “profumo” ha attratto il cane antidroga della Guardia di Finanza di Foggia, i quali stavano svolgendo un normale controllo nel territorio in questione.

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Foggia ha arrestato un coltivatore di marijuana che seminava e creava marijuana in casa per poi mettere in vendita in piazza.

Nella zona “Macchia Gialla”, un cane antidroga ha guidato i militari verso una costruzione di un palazzo nel cui scantinato, preservato da una porta blindata, vi era nascosto una coltivazione di marijuana, quindi le forze dell’ordine hanno scoperto un manifattura “fai da te” per la piantagione e l’essicazione di piante di cannabis, provvisto da un completo impianto di riscaldamento e di illuminazione artificiale, per la crescita delle piantine.

La perquisizione in casa dell’uomo di cannabis

Nella casa del proprietario produttore della cannabis in totale sono state rinvenute 48 piante, …logicamente tutte sequestrate dalle Guardia di Finanza di Foggia.

Se la produzione delle piante di cannabis andava avanti, l’uomo avrebbe ottenuto circa 360 grammi di sostanza stupefacente.

Inoltre sono state recuperate 24 provette che contenevano varie centinaia di semi, 11 lampadine neon, 7 condizionatori ed tantissimi prodotti sempre per la coltivazione abusiva nel vivaio delle piante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.