01 Festival Monti Dauni 2015ECCO L’ESTATE IN MUSICA DEI MONTI DAUNI

Parte la XIII edizione della kermesse dauna

che porta la musica d’eccellenza nella terra cara ai poeti classici

Arriva la XIII edizione del Festival dei Monti Dauni, tra i festival d’eccellenza riconosciuti dalla Regione Puglia, che propone, dal 9 al 28 agosto, dieci spettacoli musicali in comuni collinari dauni d’incantevole bellezza: Ascoli Satriano, Bovino, Candela, Monteleone di Puglia e, per la prima volta, nella città capoluogo, Foggia.

Ancora una volta, grazie alla collaborazione con le amministrazioni comunali, – spiega il direttore artistico del festival, Agostino Ruscillosiamo pronti a presentare al nostro pubblico spettacoli “100% made in Puglia” di assoluto rilievo artistico, con circa sessanta tra artisti, musicisti e tecnici”.

In particolare, tre spettacoli esaltano la ‘cultura musicale pugliese’: il primo, “Bonasera, Ammore”, un omaggio al musicista foggiano Evemero Nardella; lo spettacolo prodotto dal Festival per l’Orchestra Piedigrotta andrà in scena il 24, 25 e 26 agosto rispettivamente ad Ascoli Satriano (in prima esecuzione assoluta), Foggia e Bovino.

Poi, “Amare Terre”: un omaggio al pugliese più famoso al mondo, Domenico Modugno, con la straordinaria partecipazione della Bruno Tommaso Orchestra, in programma a Bovino il prossimo 21 agosto; infine, lo spettacolo Giordano all’Opera! dedicato a Umberto Giordano, nel giorno del suo genetliaco, con la Daunia Opera Konzert, previsto il 28 agosto a Foggia.

Il Festival presenta altre due eccellenze pugliesi: la Swing Bekos Band con lo spettacolo dedicato agli “Italiani in Swing”, il 9 agosto a Candela e il 16 ad Ascoli Satriano, e la Millennio Italiano Small Orchestra con un percorso musicale ‘guidato’ dal titolo Se potessi avere mille lire al meseche presenta agli ascoltatori le canzoni del primo mezzo secolo del Novecento, sul palco di Candela il prossimo 11 agosto e a Monteleone di Puglia il 12.

Un evento straordinario sarà organizzato per promuovere il contenitore storico architettonico adottato per questa edizione del festival: il Castello Ducale di Bovino con l’annesso Museo Diocesano. Questo luogo, grazie alla sinergia con gli altri festival della rete “Apuliae Music Festival”, ospiterà il 13 agosto l’omonimo ensemble con lo spettacolo Baccanali Barocchi, a conclusione dell’open day.

Il Festival è anche un’occasione per promuovere quei luoghi della provincia di Foggia che sono collocati geograficamente sul territorio dei Monti Dauni, per far scoprire ai cultori della musica, e dell’arte in genere, le bellezze storiche e architettoniche della nostra terra.

Gli spettacoli sono pensati, infatti, per unire la maestria della arti plastiche e quella delle arti visive e sonore, come un filo conduttore alla scoperta di quella “arte nell’arte” che fa così ricco il Subappennino dauno.

Questa missione di condurre gli spettatori ad ascoltare in loco quello che noi chiamiamo il canto delle pietre si ripete ininterrottamente da ormai tredici anni e questa kermesse, dove la musica diventa filo conduttore per scoprire le bellezze dei nostri luoghi, è diventata ormai uno dei più importanti punti di riferimento per cittadini, turisti, spettatori e cultori.

Il “Festival dei Monti Dauni” è un Festival in rete “Apuliae Music Festival” – Rete dei Festival Puglia Sounds.

Samantha Berardino

Addetto Stampa

Festival dei Monti Dauni

*****************

Web www.festivalmontidauni.it

Facebook festival dei monti dauni

Twitter @fmdauni

hashtag #festivalmontidauni

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.