Dieta Mediterranea, Foggia si candida a Centro Studi Internazionale

Dieta Mediterranea, Foggia si candida a Centro Studi Internazionale
ottobre 18 19:07 2016 Stampa articolo

La proposta arriva dal Meeting organizzato da AMMI e Club per l’Unesco

La Capitanata verso il gemellaggio con l’Associazione Ancel Keys di Pioppi

La candidatura di Foggia a Centro Studi sulla Dieta Mediterranea assume una connotazione internazionale: la Capitanata punterà all’ambizioso traguardo in tandem con l’Associazione per la Dieta Mediterranea Ancel Keys – Pioppi. La proposta è arrivata dal primo meeting “La tutela dei beni immateriali – Promozione della Dieta Mediterranea”, ospitato il 14 e 15 ottobre a Foggia. Enti, associazioni, istituzioni, mondo scientifico e produttori, chiamati nella cerimonia inaugurale a stringere un patto d’alleanza per sostenere la candidatura di Foggia a centro di eccellenza, hanno garantito il loro apporto. Alessandro Notaro e Maria La Gloria, presidente e vice dell’Associazione per la Dieta Mediterranea Ancel Keys di Pioppi, insieme al professor Mario Mancini, la massima autorità a livello internazionale sulla dieta mediterranea, amico e collega di Ancel Keys, il papà della dieta mediterranea, hanno suggellato la nomination con la proposta di un gemellaggio e collaborazione.

Il Meeting è stato promosso e organizzato dall’AMMI (Associazione Mogli Medici Italiani) Foggia, presieduta da Maria Teresa Vassalli, e dal Club per L’Unesco di Foggia, guidato da Floredana Arnò, che hanno portato in città le presidenti nazionali dell’AMMI Elvira Oliviero Lippi e Maria Paola Azzario Chiesa della Federazione Italiana Centri e Club per L’Unesco. Per la prima volta, proprio a Foggia, le due realtà si sono incontrate e sulla scorta dell’esperienza del laboratorio foggiano potrebbero instaurarsi future collaborazioni.

Le sessioni scientifiche, ospitate nella Nuova Clinica San Francesco del Gruppo Telesforo, sono state curate dall’equipe del Servizio Igiene Alimentare e Nutrizionale dell’Asl di Foggia composta da Michele Panunzio, direttore Sian Sud, dal dirigente medico Antonietta Antoniciello e dalla psicologa Enza Paola Cela. Ad arricchire una due giorni particolarmente intensa e ricca di spunti, anche il Gran Galà “Note in Tavola” al Teatro del Fuoco, con Nathalie Caldonazzo e Graziano Galatone. Al suo ‘anno zero’, la manifestazione ha riscosso un notevole successo di pubblico, a cominciare dalla cerimonia inaugurale a Palazzo Dogana. Sono stati coinvolti anche i produttori che, in concomitanza con il Meeting e fino a domenica, hanno portato le eccellenze dell’agroalimentare in Piazza Giordano per farle degustare nei gazebo Campagna Amica di Coldiretti. Gli chef dell’Associazione Cuochi Gargano e Capitanata, nella seconda giornata, hanno declinato in un menu i cardini della dieta mediterranea. Hanno partecipato attivamente gli studenti degli istituti Giannone-Masi, Einaudi-Grieco e Perugini. Il Meeting diventerà un appuntamento annuale.

L’evento, sostenuto da numerosi partner, è stato patrocinato da Regione Puglia, Provincia di Foggia, Comune di Foggia, Asl Fg, Università di Foggia e Omceo – Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri.



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.