Come scegliere la lavatrice perfetta è una questione molto più semplice di quello che si possa pensare. Infatti in realtà ci sono pochi parametri veramente importanti di cui tenere conto. Li analizzeremo uno per uno cercando di cogliere cose semplici e che puoi utilizzare subito per compiere la tua scelta.

Di fronte a centinaia di alternative, ciò che devi guarda è: la capienza, il tipo di carico, il numero di giri. Andiamo per gradi e verifichiamo queste caratteristiche partendo dalla capienza corretta per soddisfare un certo numero di persone che la utilizzano.

Prima di iniziare è meglio avere sott’occhio il sito della yeppon che ci da informazioni preziose sulle caratteristiche e sul prezzo sottoposto a sconti promozionali. Sarà semplice capire la migliore scelta, la pagina in esame è questa: https://www.yeppon.it/grandi-elettrodomestici/lavatrici/.

Capienza di carico

Quando stiamo per comprare una lavatrice alcuni dati vengono esaltati più di altri. I kg di indumenti che si possono caricare nel vano lavatrice sono ciò che serve per capire se fa al nostro caso oppure se non va bene. Il numero dei componenti della famiglia ci può dare una mano per tentare di stabilire un ordine di grandezza.

Oltre a ciò è bene verificare anche la frequenza dei lavaggi e trarne delle conseguenze. Se si lava solo una volta a settimana i kg di carico dovranno essere più importanti rispetto a lavaggi più frequenti.

Alcune lavatrici sono state ingigantite per accogliere persino il piumone del letto. Si arriva ai 12 kg come massima capacità di carico.

Il problema di queste lavatrici è che, a fronte di pochi lavaggi l’anno, devono poi essere utilizzate praticamente mezze vuote durante tutto l’anno.

Da ciò deriva che la lavatrice deve essere quella che si usa di consueto per lavare i panni della famiglia. Farla partire vuota è uno spreco inutile e continuo.

Dovendo individuare una tabella di riferimento si può dire che:

  • i single possono sfruttare bene i 4 kg di carico
  • due persone possono stare su uno standard di 6 kg
  • La famigliola tipica di 3/4 persone può rimanere soddisfatta dei 7 kg (che tra l’altro rappresentano lo standard del momento)
  • Le famiglie numerose possono accedere ai 9 kg
  • In casi eccezionali o si va verso il massimo disponibile o si raddoppia la lavatrice.

Carica dall’alto o frontale?

Le case moderne sono diminuite in ampiezza, ove c’era la possibilità di ospitare una lavatrice in un locale apposito, oggi si è passati al bagno o allo sgabuzzino. In alcune situazioni si rende necessario optare per lavatrici con misure diverse da quelle standard. Sono le slim o compatte che riescono a stare quasi nella metà dello spazio necessario per una lavatrice canonica. Un altro modo di risparmiare spazio è la modalità di carico. Lo sportello frontale può essere sostituito dallo sportellone di carico dall’alto. Una soluzione che piace per la disponibilità di alternative che offre il suo posizionamento.

Ogni tipo di lavatrice ha delle sue specifiche caratteristiche. Le lavatrici con carica dall’alto sono mediamente più contenute nella capacità di carico in kg. Le slim invece sono meno performanti anche per quanto riguarda il numero dei giri che al massimo può raggiungere i mille.

Una lavatrice con carica dall’alto è 90 cm di altezza, 40 di larghezza e 60 di profondità. Il modello con carica frontale, è uguale in altezza e 60×60 cm sono le altre due misure.

Il numero di giri del cestello

Questo parametro viene decantato quando supera i mille giri al minuto. C’è da dire che velocità superiori non corrispondono per forza di cose ad un migliore lavaggio. Le lavatrici che arrivano fino a 1800 giri minuto, permettono una pulizia più profonda per sfregamento dei capi, ma questo porta senz’altro a maggiore stress meccanico dell’elettrodomestico.

A mille giri si ottiene un livello di pulizia di qualità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.