Chiunque usi con una certa frequenza i social non può evitare di notare che il fenomeno dei blogger è veramente comune. Non solo i VIP, ma anche le persone comuni riescono ad ottenere un loro seguito dedicandosi part-time o full-time al blogging. Essere blogger non significa solo parlare di moda, come spesso si crede, ma esistono blogger per ogni settore e spesso molti si occupano di più argomenti: cucina, food, cinema, serie tv, informatica, libri. Un blogger si può definire come un personaggio più o meno pubblico con un seguito interessato agli argomenti di cui tratta.

Naturalmente la maggior parte dei blogger ha o spera di avere un ritorno economico, per permettersi di affrancarsi dal primo lavoro e dedicarsi a tempo pieno alle sue passioni e al suo seguito. La maggior parte, comunque, non naviga nell’oro e casi come quello di Chiara Ferragni, la famosa blogger di moda non sono poi così comuni. A proposito, secondo alcune stime la moglie di Fedez guadagnerebbe ben 10 milioni di euro l’anno con il suo sito. La realtà di come guadagna un blogger, però, è ben diversa.

Come guadagna un blogger: le migliori strategie

Se sei proprietario di un blog che vuole crescere oppure sei intenzionato a seguire le orme dei tuoi influencer preferiti, ecco alcune strategie per iniziare a guadagnare con un blog tutto tuo. Molti, per esempio, decidono di aprire un sito che porta il proprio nome o il proprio “nome d’arte” dopo aver acquisito una certa popolarità sui social. Non è ovviamente obbligatorio avere un account Twitter, Instagram e Facebook, ma possedere già un buon numero di followers può costituire il giusto incoraggiamento a pubblicare sul proprio sito con regolarità. Con account social ben avviati è possibile anche far guadagnare al neonato sito molte visualizzazioni. Com’è noto, ad esempio, superati i 10k followers su Instagram è possibile inserire un link al proprio sito sulle storie e accedere alla funzione “swipe”.

Ottenere visualizzazioni è importante se vuoi monetizzare da subito e in maniera costante nel corso del tempo. Grazie a concessionarie pubblicitarie è possibile inserire i cosiddetti banner, ovvero quegli annunci presenti su quasi la totalità dei siti web. Queste concessionarie contano il numero di visualizzazioni (chiamate comunemente “click”) per stabilire un compenso mensile per lo spazio che dedichi agli inserzionisti. Naturalmente il consiglio che in molti danno è quello di evitare una pubblicità troppo invasiva (cioè inserire troppi banner o inserzioni visivamente troppo grandi) e di scegliere argomenti coerenti con le tematiche trattate in genere.

Un blogger può guadagnare (e anche molti soldi) da partenership commerciali con aziende, grandi brand e agenzie pubblicitarie. Il proprietario di un blog può decidere di pubblicare articoli, foto o video che rimandano ad un prodotto sponsorizzato. Così facendo riceverà un compenso fisso, a prescindere da quante persone visualizzano il tuo annuncio. Tuttavia il guadagno non è spesso solo monetario. Molte aziende decidono di dare in omaggio prodotti e servizi al blogger per poterli pubblicizzare dopo averli provati. I bonus sono veramente i più vari: da un vestito ad un’auto nuova!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.