Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti del commissariato di Manfredonia, coadiuvati dai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine di Bari, hanno arrestato a Vieste Gianmarco Pecorelli, 19 anni, ritrovato in possesso di oltre 50 grammi di cocaina suddivisa in sei involucri.

Alla vista dei militari il 19enne ha cercato di disfarsi della “merce”, 52,64 grammi di cocaina, tentativo inutile dato che gli agenti erano da tempo sulle tracce di Pecorelli osservando tutte le sue mosse.

La sostanza stupefacente con molta probabilità era destinata ad ulteriori spacciatori per la vendita ai “clienti finali”.

Subito dopo l’ arrivo in caserma del ragazzo è sopraggiunto il Padre dell’ arrestato accusando i poliziotti di corruzione e minacciandoli di morte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.