E’ successo a Santa Fè in New Mexico.  Jennifer Vigil professoressa  trentenne  ha abusato di un suo alunno di soli diciotto anni chiudendolo in un aula e costringendolo ad aver rapporti con lei: “ Non esci di qua se prima non mi dai una cosa”. Questa la minaccia che il giovane ragazzo ha testimoniato in tribunale. Inizialmente rifiutatosi, avrebbe, poi , convinto la donna ad avere un rapporto orale in maniera tale da poterla filmare con il suo telefonino , filmato che poi sarebbe stato usato come prova schiacciante in sede giuridica. Si pensa che la donna soffra di dipendenza da sesso e prende piede l’ipotesi che non sia stato un caso singolare ed isolato. Quante saranno state le “vittime”? –se così si possono definire-  quanti gli abusi? Ma soprattutto quanti di voi sarebbero voluti essere al posto del  “POVERO RAGAZZO” ?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.