La Giornata Mondiale della Terra delle Donne in Campo-Cia a Foggia

La Giornata Mondiale della Terra delle Donne in Campo-Cia a Foggia
aprile 24 10:06 2016 Stampa articolo

Piantine aromatiche e pane e pomodoro per i bimbi del progetto Il Giardino del Benessere. Consegnato all’assessorato alle Politiche Sociali l’assegno dell’operazione “Piantiamola”

FOGGIA – Pane e pomodoro, immersi nel verde dei giardini in città, e piantine aromatiche: così i bambini delle scuole aderenti al progetto “Il Giardino del Benessere” hanno trascorso la Giornata Mondiale della Terra nella Villa comunale di Foggia.

Le Donne in Campo-Cia hanno scelto questa data simbolo per completare l’operazione “Piantiamola”, partita il 6 marzo con un gazebo nell’isola pedonale.

L’associazione delle imprenditrici agricole del Sistema CIA-Agricoltori Italiani ha donato lavanda, timo classico e limonato, salvia e rosmarino agli alunni dell’Istituto comprensivo “Parisi-De Sanctis”, della Scuola Statale Secondaria di Primo Grado “Leonardo Murialdo” e della Scuola dell’Infanzia e Primaria “Pascoli-Santa Chiara”, che partecipano al programma di educazione alimentare e promozione dei valori dell’agricoltura realizzato dall’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Foggia in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale “Europa Giovane Puglia”.

“Giornata più bella non poteva esserci – ha commentato la presidente regionale di Donne in Campo Puglia Rosaria Ponziano – Nella Giornata della Terra abbiamo portato a questi bambini, insieme alle nostre piante, un messaggio per la salvaguardia dell’ambiente, abbiamo trasmesso l’amore per la terra, e abbiamo seminato solidarietà femminile, testimoniando quanto per le donne sia importante la vicinanza di altre donne”.

Per l’occasione, sono arrivate in città la vice presidente nazionale Donne in Campo Pina Terenzi, e la coordinatrice nazionale Serena Giudici.

“La nostra mission è innanzitutto salvare il Pianeta, salvaguardare la terra e recuperare ciò che purtroppo è andato già perduto – ha detto Pina Terenzi – L’impegno in questa giornata particolare è quello di salvaguardare il territorio, e questa meravigliosa terra che è la Puglia piena di bellezze naturalistiche, biodiversità, va decisamente tutelata. Donne in Campo ha un impegno con la nostra presidente regionale per rivalutare tutto questo patrimonio e rendere consapevoli anche i cittadini delle bellezze che abbiamo, di cui dobbiamo poter godere”.

A raccontare l’impegno al femminile è stata la coordinatrice nazionale dell’associazione Serena Giudici: “Le donne sono quelle che una volta subentrate in agricoltura hanno inventato l’agriturismo, praticano l’agricoltura sociale ospitando in azienda persone diversamente abili o svantaggiate, e educano i bambini al valore dell’agricoltura: questo è il nostro impegno, difendere la terra dal consumo del suolo ed educare all’amore per l’agricoltura”.

Prosegue l’impegno della Confederazione Italiana Agricoltori nella promozione di questi valori soprattutto tra i più piccoli: “Anche la Cia ha voluto dare un segnale di attenzione alla terra nel giorno del suo compleanno ma soprattutto alle future generazioni – spiega la dirigente Cia-Agricoltori Italiani di Capitanata Filomena Casoli – Sicuramente i bambini sono quelli che siamo più interessati a coinvolgere in progetti di difesa della terra, perché il futuro appartiene a loro. Noi abbiamo la terra in prestito, la vogliamo consegnare a loro: fattorie sociali, didattiche sono il futuro dei giovani e del reddito delle imprese agricole, e rappresentano soprattutto il nostro impegno di donne”.

Il Comitato per l’imprenditoria della Camera di Commercio presieduto da Daniela Eronia ha subito sposato l’iniziativa “Piantiamola”: “Sono sempre di più le donne che si occupano di imprenditoria nel settore agricolo, mi piace ricordare la vignaiola Valentina Passalacqua, e quindi bisogna supportare queste donne che hanno deciso di lavorare in questo settore. Ora parte la nuova programmazione del Programma di Sviluppo Rurale, partiranno i nuovi Gal, le donne devono esserci”. All’evento del 22 aprile ha partecipato anche l’azienda Biologica Ritrovato di Maria Elena Ritrovato.

A conclusione della giornata, le Donne in Campo-Cia hanno consegnato all’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Foggia Erminia Roberto il ricavato della vendita delle piantine aromatiche nel gazebo allestito il 6 marzo nell’isola pedonale. L’assegno di mille euro dell’operazione “Piantiamola” alimenterà il fondo per la sperimentazione delle Borse Alloggio per le donne vittime di violenza.

“L’associazione Donne in Campo-Cia che ha organizzato questa bella giornata – ha detto l’assessore e vicesindaco Erminia Roberto emozionata soprattutto per la calorosa accoglienza – ci ha visto lungo, perché aiuta questi bambini a piantumare delle piantine che sono erbe aromatiche, che compongono la nostra alimentazione, insegnando fin dalla tenera età quelli che sono i valori veri, come coltivare quello che noi poi mangeremo. La nostra terra, tra l’altro, ci offre prodotti eccezionali: l’olio extravergine d’oliva, i pomodori, il grano. Non c’era modo migliore per festeggiare la Giornata Mondiale della Terra che farlo con i bambini “.



Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.