La cimice, uno degli “esseri” più fastidiosi di questo periodo

La cimice, uno degli “esseri” più fastidiosi di questo periodo
ottobre 30 08:55 2014 Stampa articolo

cimiceIl vero nome della cimice è “cimicidae” e appartiene all’ ordine dei Rincoti Heteroptera, superfamiglia cimicoidea. Ma noi “amiamo” chiamarli più comunemente “cimici”  o meglio ancora “cimici da letto“.

Le cimici sono insetti di piccole dimensioni, hanno un profilo ovale e un corpo appiattito in senso dorso-verticale. Hanno un’ addome molto sviluppato in larghezza e lunghezza, tanto da far capire l’ adattamento alla riproduzione di questi insetti.

Questi insetti vivono generalmente in microambienti quali nidi di uccelli, nelle tane e molto spesso, purtroppo, nelle nostre abitazioni.

Le cimici non sono dannose per l’ uomo, tralasciando il fastidio in casa, l’ unico aspetto potrebbe essere rappresentato da manifestazioni allergiche sotto forma di irritazioni cutanee causate dall’ immissioni della saliva.

“Noi dormiamo e loro si svegliano”. Le cimici da letto sono solitamente attive dalla tarda serata, sopratutto qualche ora prima dell’ alba, attratte dal calore, sopratutto quello corporeo, e dal diossido di carbonio che esaliamo attraverso la respirazione.

La cimice, grazie al suo doppio ago, perfora la pelle estraendo il sangue dal corpo della vittima per circa cinque minuti e inietta la propria saliva, la quale contiene un’ anticoagulante e un’ antiestetico. Non ci accorgiamo immediatamente della puntura di questo insetto ma solo dopo diversi minuti se non ore.

La domanda che tutti ci facciamo è “quanto vive una cimice?” La risposta è anche oltre un’ anno se vanno in letargo, ciò succede spesso per mancanza di cibo.

Le cimici sono abituate ad alimentarsi ogni 5 giorni ma posso restare tranquillamente senza alimentarsi anche per oltre un’ anno.

Le cimici sono insetti molto proliferi e possono depositare fino a 5 uova al giorno, per un totale di oltre 500 uova in tutta la loro vita. Dopo pochi giorni (7 – 15) l’ uovo si schiude e ne esce il neanide.

Uno degli insetti più sgradevoli, sopratutto per il nostro olfatto, può essere “cacciato” dalle nostre case con l’ ausilio di appositi insetticidi chimici o usando alcuni rimedi naturali come la farina fossile da spargere all’ esterno della propria abitazione e l’ utilizzo dellla menta, magari averne delle piante vicino la propria abitazione. Le cimici inoltre odiano l’ odore forte dell’ aglio, ma, in questo caso, c’è da vedere se preferiamo una cimice in casa o la puzza continua di aglio.

 

 



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.