torre beton cifaldiUn’ uomo non può ridursi a questi gesti per il lavoro, per quello che dovrebbe essere un diritto di tutti noi.

Da circa due anni, un 50enne di Cerignola, è stato licenziato dalla “Beton Cifaldi”, situata lungo la Provinciale 143, a 12km da Cerignola, e, da allora, nonostante i suoi sforzi nel ricercare un’ altra occupazione, non è riuscito a riposizionarsi sul mercato del lavoro.

Alle 05:20 di questa mattina, l’ ex dipendente, è salito sulla torre dell’ azienda minacciando il suicido.  Ad avvertire le forze dell’ ordina la moglie, accortasi delle intenzioni dell’ uomo.

Sul posto sono sopraggiunti immediatamente gli agenti della Polizia, una squadra dei Vigili del Fuoco, i sanitari del 118 e il titolare dell’ azienda. Dopo due ore di conforto faccia a faccia con la polizia e col caposala del 115, l’ uomo, è sceso dalla torre.

Ci auguriamo che questo gesto abbia portato un’ occupazione per questa persona e che faccia riflettere sulla situazione che stiamo vivendo in questo periodo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.