Orsara, il futuro dell’agroalimentare: tecnologia per la salute – 18 Settembre

Orsara, il futuro dell’agroalimentare: tecnologia per la salute – 18 Settembre
settembre 16 18:19 2015 Stampa articolo

Orsara, il futuro dell’agroalimentare: tecnologia per la salute

Venerdì 18 settembre, convegno con l’assessore all’Agricoltura Leonardo Di Gioia

Parteciperanno Giorgio Mercuri, Giuseppe Donghia, Fabio Porreca e Giuseppe Nardone

ORSARA DI PUGLIA (Fg) – La “Promozione della qualità tecnologica e salutistica del frumento duro per il miglioramento della competitività aziendale in un’ottica di filiera”: è questo il tema del convegno che si terrà nella sala consiliare del Comune di Orsara, venerdì 18 settembre, alle ore 18. Saranno Gianluca Nardone, presidente della Fondazione Bonomo, e il direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Foggia, Agostino Sevi, ad aprire i lavori. Il sindaco di Orsara, Tommaso Lecce, assieme al presidente nazionale Fedagri, Giorgio Mercuri, al dirigente regionale del Servizio Agricoltura, Giuseppe Donghia, e al presidente della Camera di Commercio di Foggia, Fabio Porreca, porgeranno i saluti istituzionali a relatori e pubblico.

Al convegno interverranno: Zina Flagella (Università di Foggia), Gerardo Campanella (Cooperativa Corsud), Tommaso Micalella (Aretè), Enrica Gentile (Alimenta) e Nicola De Vita (Molino De Vita). Le conclusioni del convegno saranno affidate a Angelo Visconti, direttore scientifico della Fondazione Bonomo, e a Leonardo Di Gioia, assessore all’Agricoltura della Regione Puglia.

L’incontro di venerdì è organizzato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale della Puglia 2007-2013, misura 124, “Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo, alimentare e forestale”.

Partener dell’iniziativa sono la Cooperativa Rurale Sub-Appennino Dauno, l’Università degli Studi di Foggia, la Fondazione Bonomo per la ricerca di agricoltura, l’Industria Agroalimentare De Vita, Pinto s.s e Ditta Salcuni.

PERCHE’ A ORSARA DI PUGLIA. Il Comune di Orsara di Puglia è tra i fondatori del Distretto Agroalimentare del Tavoliere e del Dare, il Distretto Agroalimentare Regionale della Puglia. Orsara di Puglia è una delle pochissime città pugliesi cui è stato riconosciuto l’ingresso nel network di Cittaslow. Il cacio ricotta caprino di Orsara di Puglia è riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali come prodotto distintivo della Comunità Orsarese. Il latte necessario alla realizzazione delle caratteristiche forme di cacio ricotta, con la tipica forma “a pera”, è ricavato dal più grande allevamento caprino della provincia di Foggia. Sono tre i vini orsaresi che hanno ottenuto il marchio Daunia Igt, Identificazione Geografica Tipica: si tratta de “Il Tuccanese”, “Il Ripalonga” e “Ursaria”. I marchi di qualità assegnati al Comune di Orsara di Puglia sono 3: il primo, arrivato nel 2007, ha fatto meritare al paese l’ingresso nel circuito di Cittaslow; il secondo è quello che, con la Bandiera Arancione, garantisce al borgo nuovi canali di promozione e di crescita; il terzo è il titolo di “Comune Amico del Turismo Itinerante” assegnato al paese da un’organizzazione che unisce 110 associazioni di camperisti italiani.

Manifesto: CONV GRANO



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.