Arrestati gli autori dell’ omicidio avvenuto lo scorso 21 Settembre tra Lucera e Foggia nelle campagne del ponte Vaccarella, si tratta di Ferdinando e Raffaele Piacente, padre e figlio, rispettivamente 65 e 27 anni, ambedue di Lucera.

A perdere la vita Sare Mamoudou, bracciante agricolo del Burkina Faso di 37 anni. Ferito e ricoverato in prognosi riservata il connazionale Kadago Adam, questi i nomi dei due extracomunitari raggiunti dai colpi di fucile. 

I FATTI |Secondo la ricostruzione dei carabinieri i due – unitamente ad altro connazionale – sono stati sorpresi dei proprietari del terreno agricolo mentre asportavano dei meloni. Ne scaturiva un’accesa discussione e una colluttazione tra il giovane italiano e uno degli stranieri, a seguito della quale Piacente Raffaele riportava una lesione al naso. Nella lite interveniva il padre, Piacente Ferdinando, che però imbracciava un fucile regolarmente detenuto, esplodendo due colpi all’indirizzo dei tre e dell’ autovettura con la quale erano giunti sul posto.
Padre e figlio decidevano di inseguirli e dopo qualche chilometro costringevano i tre a fermarsi. Pochi istanti dopo esplodevano altri colpi al loro indirizzo ferendo a morte il 37enne e colpendo al petto il connazionale.

I Militari si sono subito attivati raccogliendo le varie testimonianze dei fatti fino a raggiungere i Piacente. Immediatamente sequestrate le armi in possesso dei due, un fucile (probabile arma utilizzata per l’ omicidio) e altre armi detenute e denunciate da Piacente Fernando.

Con varie accuse a loro carico i Piacente sono stati tratti in arresto e tradotti presso la casa circondariale di Foggia.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.