Gino Lisa: carenza documentale denunciata dalla Commissione Europea dovuta a mancanze della Regione Puglia

Gino Lisa: carenza documentale denunciata dalla Commissione Europea dovuta a mancanze della Regione Puglia
marzo 31 12:19 2015 Stampa articolo
aeroporto gino lisa foggia

aeroporto gino lisa foggia

Purtroppo dal Parlamento europeo non arrivano buone notizie in merito alla questione “Gino Lisa”. Il Primo Cittadino di Foggia, Franco Landella, che fa riferimento alle notizie comunicate dall’ On. Barbara Matera, europarlamentare dal 2009, circa l’ interrogazione presentata per conoscere “lo stato del dialogo tra la Commissione europea e le autorità competenti in merito agli stanziamenti destinati all’ aeroporto Gino Lisa“.

L’ On Barbara Matera spiegaIn risposta ad una mia precedente interrogazione, finalizzata a chiarire lo stato della situazione relativa ai finanziamenti stanziati a beneficio dell’aeroporto “Gino Lisa”, la Commissione europea comunicava che le autorità italiane non avevano ancora provveduto a fornire tutte le risposte necessarie a stabilire la compatibilità delle misure d’aiuto notificate dall’Italia con la normativa europea vigente in materia di aiuti di Stato. Nello specifico, l’esecutivo dell’Unione Europea denunciava la mancata ricezione di un riscontro a una lettera, datata 3 settembre 2014, in cui lo stesso elencava una serie di informazioni mancanti, fondamentali per l’elaborazione di un giudizio definitivo in merito alla questione. Da questo punto di vista, ho ritenuto opportuno formulare una nuova interrogazione, al fine di comprendere se la Commissione europea avesse ricevuto riscontro da parte della autorità italiane e se, in caso di risposta affermativa, le stesse fossero state esaustive nel fornire i necessari chiarimenti.

Come se non bastasse,  dopo il termine nel Dicembre 2014, i servizi della Commissione hanno inviato un sollecito alle autorità italiane. Dopo il sollecito, le autorità italiane, hanno provveduto nel rispondere in data 12 Gennaio 2015 con documentazione mancante. La mancanza di questa documentazione non permettono un’ adeguata comprensione se le risorse economiche erogate a favore del Gino Lisa possono rientrare nel regime dei cosiddetti “aiuti di Stato”.

In merito alle notizie fornite  alla nostra comunità, il primo cittadino di Foggia ringrazia l’ Onorevole per la sua tempestività nel rispondere ad un quesito importante per Foggia che mette alla luce delle profonde incertezze, sopratutto sulla Regione Puglia, ossia l’ istituzione che avrebbe dovuto fornire i necessari chiarimenti in materia.

Landella aggiunge: E’ necessario che la Regione Puglia, quindi il Governatore Vendola e l’ Assessore al Bilancio, Leonardo di Gioia,  spieghino in modo dettagliato i motivi di questa carenza documentale e, nel contempo, si attivino rapidamente per riparare ad un vulnus che rischia di compromettere gli investimenti che interessano l’aeroporto della provincia di Foggia. 

L’ On. Matera ha comunicato al Sindaco di Foggia, vedendo questa situazione intricata e confusa, la decisione di presentare una nuova interrogazione parlamentare già dalle prossime ore per capire nel dettaglio questa “carenza di informazioni”.

Si attendono aggiornamenti sul caso.

 

 

 



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.