FucArt: sculture, dipinti e installazioni nella notte dei falò

FucArt: sculture, dipinti e installazioni nella notte dei falò
ottobre 28 10:16 2015 Stampa articolo

FucArt: sculture, dipinti e installazioni nella notte dei falò

Artisti da tutta la Capitanata allestiranno il Sentiero delle Zucche, ecco il “selfie-service”

Dopo decenni di oblio, torna la Processione delle Anime, tradizione che ha più di 300 anni

ORSARA DI PUGLIA (Fg) – La notte dei Fucacoste e Cocce Priatorie 2015 sarà la più artistica di sempre. Domenica 1 novembre, diversi artisti della Capitanata, e tra loro alcuni studenti dell’Accademia di Belle Arti di Foggia, trasformeranno il cuore del borgo antico di Orsara di Puglia con installazioni scenografiche e “selfie-service” (piccoli corner con pannelli decorati dove i visitatori potranno realizzare i propri autoscatti). Gli artisti, provenienti da tutta la provincia di Foggia, cureranno il Sentiero delle Zucche. Scultori professionisti intaglieranno gli ortaggi-lanterna e le loro opere saranno esposte lungo un percorso, una vera e propria ‘galleria d’arte’ a cielo aperto, dove potranno essere ammirate centinaia di zucche di ogni forma. Seguendo il Sentiero delle Zucche, i visitatori avranno occasione di ammirare installazioni scenografiche realizzate con elementi della cultura contadina. Al percorso si accederà attraverso un arco: l’ingresso del cammino sarà allestito in modo spettacolare. Il piccolo ‘anfiteatro’ della Fontana dell’Angelo sarà caratterizzato da pannelli che serviranno agli artisti per dipingere in estemporanea.

LA PROCESSIONE DELLE ANIME. Alle ore 24 di domenica 1 novembre, dopo anni di oblio, tornerà a calcare le vie di pietra del paese “La processione della Confraternita delle Anime del Purgatorio sotto il titolo di Santa Maria delle Grazie”. I confratelli saranno incappucciati. Vestiranno di bianco dalla testa ai piedi. Muoveranno dall’antica Chiesa dei Morti, lentamente, come se portassero un peso sulle spalle, il fardello delle anime del Purgatorio che, assieme a loro, attraverseranno il paese cercando ristoro, consolazione, calore umano e la luce per raggiungere il Paradiso. La processione della mezzanotte dell’1 novembre è un’usanza che risale al diciottesimo secolo. Una tradizione che ha più di 300 anni.

STORIA, TRADIZIONE, CULTURA. Tre giorni di eventi, da venerdì 30 ottobre alla lunga notte di domenica 1 novembre: è al lavoro da oltre un mese la macchina organizzativa di Fucacoste e cocce priatorje (falò e teste del purgatorio), la ricorrenza piena di fascino e suggestioni che lo scorso anno, nell’arco di un weekend, portò a Orsara di Puglia 40mila visitatori. Quest’anno, sarà posta maggiore attenzione sugli aspetti storici e culturali.

GLI SPETTACOLI. Il momento più suggestivo di domenica 1 novembre si vivrà alle ore 19: al rintocco delle campane della Chiesa Madre, saranno accesi i falò che illumineranno il paese. Da quel momento, avrà inizio la lunga notte dei Fucacoste, con l’apertura degli stand enogastronomici, la parata di giocolieri, artisti di strada e mangiafuoco dei Liubo. Alle 20.30 cominceranno gli altri spettacoli itineranti che vedono protagonisti la Contourband e il gruppo folk La Pacchianella. Alle 22 e, più tardi, alle 23.30, si terranno i concerti de Il Laboratorio del Grigio e de La Municipale Balcanica.



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.