ambulanzaIl tragico episodio è avvenuto per problemi finanziari, problemi che negl’ ultimi mesi stanno colpendo un pò tutta la Capitanata e l’ intero Meridione.

La motivazione di tale gesto risiede nelle grosse difficoltà economiche in cui gravava un’ onesto lavoratore ma, la “goccia che ha fatto traboccare il vaso”, è stata la cartella di Equitalia avente un’ importo di 24 mila euro. La disperazione ha portato al più tragico risvolto, il suicidio.

A togliersi la vita un’ onesto signore di 62 anni che ha scelto come luogo proprio il posto dove passava la maggior parte delle proprie ore, nella sua macelleria in Vico Peschi, tra Via Arpi e Piazza Mercato.

A trovare il corpo senza vita dell’ uomo il figlio e il fratello.

Ciò che rimane è lo sconforto per la famiglia e per tutti i residenti della zona che conoscevano i gravi problemi economici che da ormai troppo tempo a questa parte gravavano sul 62enne.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.