Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Antonio De Paolo e Giuseppe Crudo, rispettivamente di 26 e 25 anni, già conosciuti alle forze dell’ ordine, hanno continuato altri atti di “poca legalità”,   sono stati accusati e dovranno rispondere dei reati di furto aggravato ed estorsione.

De Paolo e Crudo avevano utilizzato una scusa per avvicinare due ragazzi, le vittime, e derubargli del denaro, appena 20 euro la prima volta e altri e 20 la seconda, anche se l’ ultima volta il fatto si è concluso con minacce e spintoni.

Con la scusa di cambiare dei soldi da inserire nel distributore automatico di bevande, i due ragazzi, si sono fatti consegnare il denaro dalle vittime per poi fuggire. Non contenti, i malviventi, hanno nuovamente raggiunto le vittime nelle vie del centro estorcendogli gl’ ultimi soldi che avevano in tasca.

Grazie alla denuncia delle due vittime i Carabinieri hanno immediatamente arrestato i due e successivamente sottoposti all’ obbligo di firma.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.