guardia di finanzaCome si ricorderà, dalle investigazioni iniziate alcuni mesi fà, alcuni insegnanti nel foggiano utilizzavano “trucchetti” per scalare le graduatorie come ad esempio documentazioni e titoli falsi per l’ assegnazione di supplenza.

A seguito di ulteriori controlli, gli investigatori, sono riusciti a risalire ad ulteriori 15 docenti di sostegno che avrebbero effettuato false certificazioni su conseguimenti di diploma di laurea o titoli di specializzazioni risultati falsi.

Con l’ aggiunta di altri 15 soggetti sale così a 55 il bilancio complessivo nell’ operazione “Zero in condotta” coordinata dalla Procura della Repubblica.

Oltre ai 15 docenti altri 19 i soggetti indiziati che a scapito di insegnanti onesti avrebbero ricevuto una cattedra di sostegno.

Nella mattinata odierna, 5 Giugno 2014, i militari del comando provinciale di foggia stanno provvedendo nel recupero di tutta la documentazione inerenti ai 34 soggetti nei relativi 18 istituti scolasti che vanno dallo dalla Puglia al Veneto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.