“Rispettare i beni comuni significa rispettare se stessi ma sopratutto gli altri”. Un’ esempio di bene comune? Le scuole, i giardini pubblici, gli ospedali, le case, le strade, le stazioni, i pullman… sono tutti beni di “pubblica utilità” che dovrebbero essere rispettati da ogni singolo cittadino, per il proprio bene ma sopratutto per il bene degli altri. Non dimentichiamoci che le opere pubbliche sono state costruite con i nostri soldi.

Nel Comune di Casalvecchio di Puglia, così come evidenziato dal Sindaco Noè Andreano, è avvenuta una vicenda incresciosa ai danni di un bene pubblico, quindi, un bene di tutti. Oltre al danno materiale si aggiunge una mancanza di rispetto verso chi di rispetto ne dovrebbe meritare tanto.

Qui un post del Primo Cittadino di Casalvecchio :

L’inciviltà non ha limiti!
Ieri sera un gruppo di ragazzi DELINQUENTI ha pensato bene di combattere la noia distruggendo il chioschetto della villa minacciando anche una persona anziana che con grande senso civico aveva deciso di affrontarli!
Ora dico: non ho aggettivi per qualificarvi ma crediamo di aver capito chi siete.
E voi genitori: GUARDATE COSA FANNO E CON CHI VANNO I VOSTRI/NOSTRI FIGLI!
NON PENSATE SOLO DI AVERE IN CASA DEI SANTI. ABBIATE UN OGGETTIVO SENSO CRITICO E FACCIAMO UN ESAME DI COSCIENZA:
QUESTO È ANCHE IL FRUTTO DI UN NOSTRO MODO SBAGLIATO DI EDUCARLI!!!!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.