cerignola minaccia familiariA seguito di maltrattamenti, calci e pugni in faccia un rumeno di 34 anni, residente a Torremaggiore, è stato tratto in arresto con l’accusa di minacce e maltrattamenti nei confronti della compagna, madre di un bimbo di soli 2 mesi e mezzo.

La donna 25 enne, residente a Torremaggiore già da alcuni anni, è stata costretta a rivolgersi ai carabinieri dello stesso Comune stanca delle percosse subite dal marito e della privazione del danaro da utilizzare per l’acquisto dei beni primari quali latte e pannolini per il piccolo.

Anche a seguito del sopralluogo fatto dai carabinieri  nell’ abitazione coniugale, l’uomo ha continuato a maltrattare la moglie. I carabinieri sono stati costretti a trarre in arresto l’uomo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.