Orsara di Puglia premiata all’Expo di Milano

Cittaslow la promuove nel Coordinamento nazionale; Asel consegna il premio consumatori

Sesto marchio di qualità tra nuovi riconoscimenti e conferme negli ultimi 8 anni

Tommaso Lecce: “In Capitanata, siamo il paese col maggior numero di certificazioni”

ORSARA DI PUGLIA (Fg) – Per la seconda volta consecutiva, al Comune di Orsara di Puglia è stato assegnato il “Premio Consumo di Qualità – Antichi Sapori”, riconoscimento giunto quest’anno alla sua ottava edizione, ideato e promosso dalla Rete Asel, Antichi Sapori Eat Local, in base alle valutazioni espresse dai consumatori interpellati dall’Osservatorio istituito dall’organizzazione. Il premio al Comune di Orsara di Puglia è stato consegnato martedì 6 ottobre, nel corso della cerimonia ospitata dall’Expo di Milano. “E’ una grandissima soddisfazione”, ha dichiarato il sindaco Tommaso Lecce che ha ritirato personalmente il premio. Il primo cittadino è doppiamente soddisfatto, perché quest’anno il riconoscimento è stato assegnato anche a Giorgio Mercuri, presidente nazionale di Fedagri, leader di una delle realtà produttive orsaresi che si distinguono per qualità, nel settore agroalimentare, sul mercato italiano e internazionale, vale a dire la Cooperativa Giardinetto. A Orsara di Puglia, unico comune della provincia di Foggia tra quelli premiati, è stato riconosciuto “l’essersi distinto, con la propria amministrazione, nella promozione della cultura e delle tradizioni dei saperi e dei sapori della Puglia”. Il Comune di Orsara, con questo riconoscimento, si vede confermato il marchio che permette di promuovere la cultura e le produzioni del paese grazie alla Rete che valorizza le vocazioni e i valori autentici del “made in Puglia”. “E’ un risultato di rilievo – ha aggiunto Tommaso Lecce – perché sono i consumatori a esprimere una valutazione sulla bontà del lavoro espresso dalla nostra Comunità”.

A ORSARA CONFERMATO ANCHE IL MARCHIO “CITTASLOW”. Sempre all’Expo, al Comune di Orsara di Puglia è stato confermato il riconoscimento di “Cittaslow”, rete di promozione che mette insieme 200 municipalità, di 30 Paesi del mondo, nelle quali sono state certificate le politiche volte a tutelare e valorizzare il buon cibo e la qualità della vita. Il 5 ottobre, a Milano, con la partecipazione di Tommaso Lecce e di altri 60 sindaci, si è tenuta l’ l’Assemblea delle Cittaslow italiane, presieduta da Stefano Pisani, sindaco di Pollica e presidente di Cittaslow International, l’Associazione  con sede a Orvieto L’occasione è stata utile per ribadire i fondamenti di Cittaslow, “un metodo applicativo per lo sviluppo locale” che riscuote sempre più successo in tutto il mondo, dagli Usa alla Cina, dalla Corea del Sud alla Colombia e in tutta  Europa. In Italia in oltre 15 anni di attività sono maturate nelle Cittaslow centinaia di esperienze e progetti di eccellenza. Orsara di Puglia, con il sindaco Tommaso Lecce, è stata confermata all’interno del Coordinamento Cittaslow Italia per il triennio 2015-2018. “Orsara di Puglia non si ferma”, ha concluso Tommaso Lecce. “Il premio Antichi Sapori è il sesto marchio d’eccellenza ottenuto o confermato negli ultimi 8 anni: sommato ai marchi Cittaslow, Bandiera Arancione, Comune amico del turismo itinerante, Bandiera Verde per l’agricoltura e Rete Italiana di Cultura Popolare fa del nostro Comune quello che in provincia di Foggia ha ottenuto il maggior numero di certificazioni di qualità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.