Orsara di Puglia, paese in fiamme al rintocco della campana

Orsara di Puglia, paese in fiamme al rintocco della campana
ottobre 29 08:34 2014 Stampa articolo

fucacoste14_a4Orsara, paese in fiamme al rintocco della campana

Significati, riti e suggestioni del 1° novembre orsarese nella puntata odierna di “Geo” su Rai3

Tutto pronto per Fucacoste e cocce priatorje, la notte dei falò e delle teste del purgatorio

ORSARA DI PUGLIA (Fg) – Sabato 1 novembre, il paese “prenderà fuoco” alle ore 19: al rintocco della Chiesa Madre, i 100 covoni di legna preparati in ogni piazza e strada di Orsara si trasformeranno in altrettanti falò da cui si leveranno altissime fiamme e scintille che illumineranno a giorno la notte più lunga dell’anno. E’ la notte che gli orsaresi dedicano da tempo immemore alla celebrazione dei “Fucacoste e cocce priatorje” (Falò e teste del purgatorio). Il fuoco, la condivisione del cibo, gli spettacoli musicali e le performance degli artisti di strada sono solo alcuni degli elementi che fanno di questo evento uno dei più attesi dell’anno.

QUI NON E’ HALLOWEEN. La sera del 1°novembre si infiamma e si accende fino al mattino seguente. Non si tratta di Halloween, ma di un lungo momento di comunione caratterizzato dal legame misterioso e pieno di rispetto tra il mondo dei vivi e quello di quanti vivono nella nostra memoria. Elemento centrale dei fuochi è la ginestra, un arbusto che in fiamme si volatilizza facilmente, facendo sembrare che il legame cielo-terra si compia sotto i nostri occhi. In onore dei defunti, si consumano cibi poveri ma simbolici: il grano lesso condito col solo mosto cotto, le patate, le cipolle, le uova e le castagne cotte sotto la brace. L’evento che si celebra a Orsara di Puglia rifugge dal “rito” del “dolcetto o scherzetto”. La tradizione vuole che le anime del Purgatorio (Cocce priatorje) possano purificarsi attraverso il fuoco dei fucacoste e trovare la via del Paradiso, che viene indicata loro dai lumi nascosti dentro le zucche. E’ la notte della luce, dunque, non quella delle tenebre.

IL PROGRAMMA. Alle 10.30 si darà il via ai giochi per i bambini. Alle ore 11, il Cortile di Palazzo Baronale ospiterà una dimostrazione di tiro con l’arco. Le visite guidate all’Abbazia e alla Grotta dell’Angelo inizieranno alle ore 11 e proseguiranno anche nel pomeriggio. Alle 15.30, l’apertura del laboratorio delle zucche. Alle ore 18.30, i mangiafuoco e gli artisti di strada di Liubo attraverseranno il paese. Un’ora più tardi, comincerà lo spettacolo “Arte di fuoco”. Alle ore 20.30 gli spettacoli musicali itineranti con Holladura Street Band e Paranza d’o lione. Gran finale con il concerto dei Tarantula Garganica.

SU RAI TRE E IN TUTTO IL MONDO. Oggi, mercoledì 29 ottobre, ai “Fucacoste e cocce priatorje” sarà dedicata una parte della puntata di “Geo”, programma in onda su Rai Tre. Sveva Sagramola, conduttrice della trasmissione, ospiterà Peppe Zullo, il cuoco orsarese che spiegherà ai telespettatori il ruolo della zucca nell’ambito di questa importante ricorrenza e nella cucina tipica della Daunia. Venerdì 31 ottobre, invece, sarà TeleDauna, emittente televisiva foggiana, a dedicare (dalle 15 alle 16) un’intera puntata ai significati e alle suggestioni del 1° novembre orsarese. Dal 31 ottobre al 2 novembre, inoltre, Orsara di Puglia ospiterà un gruppo di 15 giornalisti provenienti da tutto il mondo.

Info: www.comune.orsaradipuglia.fg.it –

www.facebook.com/pages/Io-amo-i-Monti-Dauni/221985021279138?ref=hl

Fucacoste, cosa c’è da sapere per godersi l’evento

COME GODERSI L’EVENTO. Per godersi appieno l’evento, è importante essere in paese già del mattino dell’1 novembre o anche prima, in modo da fare il proprio ingresso nel borgo prima che lo stesso sia chiuso al transito delle automobili per motivi di sicurezza: di solito accade attorno alle ore 21, l’anno scorso, quando a Orsara giunsero non meno di 25mila persone, la chiusura al transito delle auto avvenne ancora prima. La notte dei Fucacoste è quella che va dalla sera dell’1 novembre all’alba del giorno seguente. Sui social sarà lanciato l’hashtag #quinonèhalloween. La notte dei falò è diversa non solo nei significati e nello spirito che la caratterizzano ma anche per ciò che attiene al momento in cui si celebra.

AREA CAMPER. Per i camperisti in arrivo e i loro equipaggi, sarà messa a disposizione l’area del campo sportivo di Orsara. Per ogni tipo di informazione sul luogo e i servizi, è possibile contattare i recapiti consultabili attraverso il link che segue: http://www.comune.orsaradipuglia.fg.it/moduli/banner_target_page.php?idbanner=33

ITALIA A TAVOLA. Una troupe di Italia a Tavola sarà a Orsara di Puglia per seguire la notte dell’1 novembre. La troupe è parte di una delegazione di giornalisti italiani e stranieri, esperti in turismo enogastronomico, che saranno ospiti dal 31 ottobre al 2 novembre, grazie al progetto “La città delle zucche accese”, ideato da Picchio Comunicazione, realizzato in collaborazione con l’amministrazione comunale di Orsara di Puglia, e finanziato dalla Regione Puglia.

Italia a Tavola è un network che costituisce una delle realtà più dinamiche nel settore dell’informazione per la ristorazione, la filiera agroalimentare e il turismo. Il network è realizzato dal gruppo editoriale indipendente, Edizioni Contatto srl , che ha saputo creare una forte sinergia tra carta e web. Infatti, alla rivista cartacea si affiancano il quotidiano online (www.italiaatavola.net), la newsletter (riservata a un pubblico di esperti e appassionati) e la webtv (www.ristotv.it).

 

IL RUOLO DEI GIOVANI. Nello staff organizzativo, sono molti i giovani di Orsara che si stanno dando da fare e continueranno a farlo fino all’alba del 2 novembre: tra loro, i musicisti di Holladura Streetban; Dora Buccino e Patrizio De Michele per la parte artistica; Michela Del Priore (presidente della Consulta Giovanile Orsarese), Leonarda Poppa (guida abilitata della Pro Loco), Annalisa Melchiorre (consigliere delegato alla cultura della Polisportiva Ursaria) e Giuseppe Zullo (giornalista de La Spasetta).

 

LA MACCHINA ORGANIZZATIVA. Gli eventi di “Fucacoste e cocce priatorje” sono organizzati dal Comune di Orsara di Puglia in collaborazione con: Consulta Giovanile, Pro Loco, Polisportiva Ursaria e Acao. Le manifestazioni del 1° novembre orsarese sono patrocinate da Regione Puglia, Promodaunia e Gal Meridaunia. L’associazione e web radio “Colpo in canna” di Bovino (Fg) seguirà in diretta la notte dei falò e delle zucche con interviste e approfondimenti. La pagina facebook di Io amo i Monti Dauni posterà foto e video dei “Fucacoste” per tutta la notte. Un ruolo fondamentale nella macchina organizzativa del 1° novembre orsarese è quello svolto da donne e uomini delle Forze dell’Ordine – carabinieri e agenti della polizia municipale – anche per coordinare i volontari, le unità della protezione civile, il personale e i mezzi di soccorso. Naturalmente, nell’organizzazione dell’evento una parte importantissima è rappresentata dall’impegno di dirigenti e dipendenti comunali.

fotogallery:

http://orsaradipuglia.blogspot.it/2014/10/1-novembre-fucacoste-e-cocce-priatorje.html

 



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.