Manfredonia, riparte la lotta contro le truffe agli anziani

Manfredonia, riparte la lotta contro le truffe agli anziani
novembre 07 12:49 2014 Stampa articolo

Franco PersianoRiparte da Manfredonia la lotta contro le truffe agli anziani

La campagna dello Spi Cgil attraverserà tutta la Capitanata con incontri e iniziative

Venerdì 14 novembre, alle 17, appuntamento a Palazzo Celestini per “Non ci casco!”

Nel 2013 sono stati denunciati 37mila borseggi, 13.537 truffe, 4.405 rapine

MANFREDONIA – Ripartirà da Manfredonia, venerdì 14 novembre (Palazzo Celestini, ore 17), la campagna d’informazione dello Spi Cgil contro le truffe agli anziani. All’appuntamento, durante il quale sarà presentato e distribuito “Non ci casco!”, un manuale per difendersi dai raggiri, sarà presente il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi. L’incontro sarà presieduto da Michele Spinelli (direttivo Lega Spi Manfredonia). Franco Persiano, segretario generale Spi Cgil Foggia, introdurrà i temi dell’iniziativa che saranno sviluppati da Vittorio Cucchi (presidente Auser provincia di Foggia), Tommaso Delli Paoli (segretario nazionale Silp-Cgil), Michele Bordo (deputato, presidente della Commissione Affari Europei), Paolo Cascavilla (assessore ai Servizi Sociali del Comune di Manfredonia) e Maurizio Carmeno (Segretario Cgil provinciale). All’incontro interverranno Agostino De Paolis, dirigente del Commissariato di Polizia di Manfredonia; Carmine Lenza, comandante Guardia di Finanza di Manfredonia; e Andrea Miggiano, comandante Compagnia Carabinieri Manfredonia.

UN MANUALE PER DIFENDERSI. “Non ci casco!” è un pratico manuale di autodifesa personale contro truffe e raggiri. La il manuale lwpubblicazione anti-truffa è stata realizzata dallo Spi Cgil in collaborazione con Auser, Federconsumatori, Silp Cgil e la Ficiesse, Associazione Finanzieri Cittadini e Solidarietà. I trucchi attraverso i quali delinquenti senza scrupoli aggirano e derubano gli anziani sono sempre più elaborati. Ogni tipo di inganno, però, ha una costante: chi compie il reato approfitta di paura e solitudine della maggior parte delle vittime. In provincia di Foggia vivono circa 200mila anziani. La maggior parte di loro riceve pensioni minime, inferiori a 500 euro mensili. Per queste persone, diventare vittima di una truffa può comportare un danno economico e un disagio psicologico molto rilevanti. La campagna dello Spi Cgil, partita lo scorso 23 settembre da San Severo, coinvolgerà tutta la Capitanata con iniziative e incontri come quello che si svolgerà a Manfredonia venerdì 14 novembre.

ANZIANI NEL MIRINO. Nel 2013, gli anziani vittime di truffa sono stati 13.537, quelli che hanno denunciato una rapina 4.405, e gli under 65 vittime di borseggio 37.660. Complessivamente, quasi 60mila persone, per la maggior parte sole e per questo più vulnerabili, hanno vissuto il dramma e l’umiliazione di reati particolarmente odiosi poiché compiuti ai danni di chi è più debole. I reati, tuttavia, crescono molto più delle effettive denunce: molti non denunciano la truffa, per paura o più spesso per la vergogna di essere caduti nella trappola.

Info: www.spicgilfoggia.it – www.cgilfoggia.it – www.spicgilpuglia.it



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.