Vittima di minacce, sia verbali che telefoniche, una foggiana di 35 anni in servizio presso il centro d’accoglienza Cara di Borgo mezzanone. Lui, un 30enne originario del Mali, la minacciava sia verbalmente che telefonicamente, tentava approcci ogni giorno, arrivando persino a baciarla contro la sua volontà e dinanzi all’intera classe intervenuta in difesa della donna.

La donna, sposata, non ricambiava le attenzioni del 30enne, perdutamente innamorato di lei e a dir poco ossessionato dalla sua insegnante di Italiano.

I Carabinieri di Cerignola hanno così arrestato  Diallo Malick con l’ accusa di atti persecutori, proprio mentre cercava di aggredire fisicamente la donna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.