Villa Rosa internoAlberona, fondi sbloccati per centro storico e “Villa Rosa”

La struttura destinata ad anziani disabili potrà accogliere fino a 30 ospiti

Interventi su Corso Vittorio Emanuele: nuova pavimentazione e arredo urbano

ALBERONA – La fine dell’anno segna la ripresa del “cantiere” Alberona con due interventi molto importanti. Il primo riguarda la ripresa dei lavori nel plesso di Alberona destinato ad accogliere la struttura socio-riabilitativa “Villa Rosa” del progetto “Dopo di noi”. Al termine degli interventi, previsto entro l’estate del 2015, e una volta ottenuto l’accreditamento della Regione Puglia, la struttura sarà dotata di 30 posti letto. L’ulteriore adeguamento di “Villa Rosa” sarà fondamentale per attivare concretamente un nuovo e importante punto di riferimento che va nell’auspicata direzione di una maggiore ‘territorializzazione’ dei servizi socio-sanitari, con una più stretta aderenza tra le esigenze specifiche di un’area come quella dei Monti Dauni e l’implementazione di infrastrutture destinate alle fasce deboli delle popolazioni. “Villa Rosa” sarà polivalente e all’avanguardia, destinata ai disabili che necessitano di assistenza sanitaria di tipo continuativo, sia nelle ore diurne che nell’arco dell’intera giornata in forma di residenza temporanea e stabile, residenti nell’ambito territoriale dei Monti Dauni Settentrionali. “Villa Rosa” si compone di diverse unità abitative (singole e doppie) per accogliere fino a 30 ospiti, con ulteriori 3 posti destinati al servizio di pronto intervento. “Villa Rosa” è il frutto di una collaborazione sinergica tra Comune di Alberona, Regione Puglia, Fortore energia e IVPC (Italian Vento Power Corporation) e ha rappresentato un investimento complessivo iniziale pari a 400.000 euro. Il progetto di ampliamento è stato finanziato con altri 879mila euro. All’interno della struttura saranno impiegati operatori altamente qualificati, tra cui un direttore di comunità, un assistente sociale, un educatore, un infermiere, un terapista per riabilitazione, da quattro a cinque operatori socio sanitari e un cuoco, cui si affiancherà, inoltre, un’equipe formata da un medico internista, uno psicologo, un sociologo e un avvocato. Soddisfatto il sindaco di Alberona, Tonino Fucci: “Si tratta di un’opera molto importante”, ha dichiarato il primo cittadino. “Noi stiamo facendo tutto ciò che possiamo per fare in modo che la struttura possa essere quanto prima operativa e nelle condizioni di funzionare al meglio”. Il secondo intervento riguarda il centro storico di Alberona. Grazie al progetto di rigenerazione territoriale e urbana, e ai fondi derivanti dalla sua approvazione, a breve saranno avviati i lavori di risistemazione che interesseranno Corso Vittorio Emanuele. Gli interventi riguarderanno la pavimentazione dell’importante arteria del centro storico alberonese, così come i marciapiedi e ogni altro elemento di arredo urbano del corso. “Era importante sbloccare l’utilizzo effettivo di questo come di altri finanziamenti ottenuti quest’anno”, ha dichiarato il sindaco di Alberona, Tonino Fucci. Corso Vittorio Emanuele è la via più importante di Alberona, quella che attraversa per intero il paese e conduce ad alcuni dei luoghi più importanti e ricchi di storia del borgo: l’Antiquarium, il Centro Visite sull’ecologia del cinghiale, la Chiesa Madre e la Torre del Priore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.