Consorzio di Bonifica, prima riunione del Cda con Di Gioia e Piemontese

Consorzio di Bonifica, prima riunione del Cda con Di Gioia e Piemontese
novembre 16 16:52 2015 Stampa articolo

Ferrandino, Agrinsieme Foggia: “La presenza della Regione è un segnale importantissimo”

Nell’agenda delle priorità ci sono il piano irriguo, la nuova diga e il sistema delle canalizzazioni

FOGGIA – Con la prima riunione del nuovo Cda, stamattina è cominciata una nuova fase al Consorzio per la Bonifica della Capitanata. Al primo incontro operativo, erano presenti anche gli assessori regionali all’Agricoltura, Leonardo Di Gioia, e al Bilancio, Raffaele Piemontese. “La presenza e la vicinanza concreta della Regione Puglia, in questo momento importantissimo per la nostra agricoltura, è un segnale che salutiamo con grande apprezzamento”, ha dichiarato a margine della riunione Michele Ferrandino, coordinatore provinciale di Agrinsieme Foggia. “Il nostro coordinamento unisce CIA-Confederazione italiana agricoltori, Confagricoltura, Alleanza delle Cooperative del settore agroalimentare e Copagri. Tutti insieme – ha aggiunto Ferrandino – rinnoviamo il nostro augurio di buon lavoro al presidente del Consorzio di Bonifica per la Capitanata, Giuseppe De Filippo, e a tutti i componenti il Cda”. I segni distintivi sotto i quali comincia il mandato del nuovo Consiglio d’Amministrazione sono l’unità di intenti e l’indicazione chiara delle priorità. “E’ stato ribadito anche stamattina – ha spiegato il coordinatore di Agrinsieme – La priorità assoluta è l’acqua. Più risorse idriche per far crescere l’agricoltura e garantire le risorse necessarie agli agricoltori e alle industrie del settore: senza il necessario approvvigionamento, lungo tutto l’arco dell’anno, non è possibile pensare a un ulteriore sviluppo del comparto”. Agrinsieme, in completa coincidenza di visione strategica con il Consorzio di Bonifica e con i principali attori dello sviluppo di Capitanata, ha indicato alla Regione Puglia la necessità di recuperare il progetto Piano dei Limiti per la realizzazione di una nuova diga a valle del già esistente invaso di Occhito. Un punto sul quale sia Leonardo Di Gioia che Raffaele Piemontese si sono fatti portavoce della piena disponibilità, da parte della Regione Puglia, a valutare ed esperire ogni passo necessario.

Un’altra priorità è un piano straordinario di manutenzione e di pulizia del sistema di canalizzazione delle acque in tutta la Capitanata”, ha affermato Michele Ferrandino. “Si deve ripartire da qui. Sempre di acqua si tratta. L’acqua come risorsa imprescindibile per l’agricoltura, ma anche come elemento che caratterizza il nostro ambiente e fattore decisivo per il riassetto idrogeologico del territorio”. La prima riunione del nuovo Cda è stata importante, soprattutto perché ha acquisito la determinazione della Regione Puglia, manifestata dalla presenza e dagli impegni di Leonardo Di Gioia e Raffaele Piemontese, a sostenere gli indirizzi di sviluppo delineati dal Consorzio e dalle organizzazioni degli agricoltori. “Il Consorzio di Bonifica per la Capitanata, proprio nel momento in cui la quasi totalità degli altri consorzi pugliesi è stata commissariata, ha evidenziato una gestione virtuosa, e questo è stato riconosciuto sia dal presidente Michele Emiliano che dagli assessori regionali Di Gioia e Piemontese questa mattina. Il nuovo Cda è già al lavoro e avrà il sostegno convinto di Agrinsieme”, ha concluso Ferrandino.



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.