Cantina in Festa, a Borgo Incoronata il giorno del vino novello – 8 Novembre

Cantina in Festa, a Borgo Incoronata il giorno del vino novello – 8 Novembre
novembre 06 08:33 2015 Stampa articolo

Domenica 8 novembre con degustazioni, visite guidate, musica e danze popolari

Alle 11 lo spettacolo di Michele Norillo, poi il percorso del gusto, pomeriggio nei vigneti

Alle 20 il concerto dei Tarantula, ingresso libero e spettacoli aperti a tutti a Borgo Turrito

BORGO INCORONATA (Foggia) – Domenica 8 novembre, a Borgo Incoronata, tornerà “Cantina in Festa”. L’evento è organizzato e ospitato da Borgo Turrito, azienda vitivinicola diretta da Luca Scapola, giovane imprenditore 32enne che da anni sta puntando su tradizione, qualità e innovazione. Sarà la festa del vino novello, che potrà essere assaporato con le caldarroste, ma si potranno degustare anche nodini di mozzarella, tarallini, orecchiette con cime di rapa e altre tipicità. Si comincerà alle ore 11, con lo spettacolo di Michele Norillo e Waida Vinciguerra: “Come è bello vivere in gambagna”. Alle ore 12, le donne pigeranno il vino come si faceva una volta. Alle 12:30 inizieranno le degustazioni. Nel pomeriggio, alle 17, la visita in cantina. Dalle 19, gli “assaggi d’autunno” con caldarroste, vino novello e pizze fritte. Alle 20 lo spettacolo musicale dei Tarantula Garganica. Cantine in Festa è una manifestazione pubblica, con ingresso libero.

A BORGO INCORONATA. “Cantina in Festa” è una tradizione che si rinnova dal 2008, una manifestazione caratterizzata da alcuni elementi. Il vino novello, le caldarroste, la musica e tanta voglia di condividere una giornata a contatto con terra, tradizioni e cultura foggiane. Domenica 8 novembre, dalle 10 alle 22, si celebreranno i sapori, i colori e i profumi di casa nostra. Borgo Turrito, l’azienda che ha promosso e che ospita l’evento, si trova a Borgo Incoronata, a pochi passi dalla chiesa. L’evento dell’8 novembre è anche un felice pretesto per tornare in un luogo familiare ai foggiani. Borgo Incoronata è parte integrante della storia e dell’identità di Foggia. Con le sue architetture d’epoca, risalenti al periodo fascista, la sua vocazione agroalimentare e turistica, questa storica “cittadella” rurale conserva molti elementi della nostra cultura contadina e, allo stesso tempo, esprime un interessante potenziale d’innovazione e sviluppo.

LA VENDEMMIA E’ FELICITA’ ”. “Nel 2008 ho pensato di creare questo evento. Volevo organizzare una festa che regalasse a tutti le sensazioni che vivevo io da bambino, durante la vendemmia”, racconta Luca Scapola. “Vogliamo far vivere a tutti l’esperienza e le emozioni della vendemmia, della cantina in festa. E’ una festa popolare, come quelle che hanno sempre contraddistinto il carattere, la giovialità e la cultura di Foggia e della sua campagna, dei suoi borghi”, spiega ancora Luca. “E’ una festa intergenerazionale, che mette insieme bambini, ragazzi e adulti. Io credo sia molto bello, oltre che educativo, far conoscere anche ai più giovani quello che siamo veramente, comprendere perché l’agricoltura oggi è diventata nuovamente il motore di tutto. Per imparare queste cose bisogna viverle”. La vendemmia a Borgo Turrito è cominciata il 20 agosto con la raccolta dello Chardonnay, è proseguita a settembre col Montepulciano per la produzione del novello e, infine, è terminata con l’uva che matura per ultima, il nostro Nero di Troia. “Siete tutti invitati”, conclude Luca Scapola.



  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

spaziofoggiaadmin
spaziofoggiaadmin

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.