Al Castellani ci si aspetta il pubblico delle grandi occasioni

Al Castellani ci si aspetta il pubblico delle grandi occasioni
ottobre 06 19:26 2017 Stampa articolo

Allo Stadio Carlo Castellani si disputerà l’incontro tra Empoli e Foggia e sembrerebbe che saranno molti i tifosi foggiani che seguiranno la partita dei satanelli in Toscana

Empoli-Foggia si svolgerà dopodomani, domenica 8 ottobre, e sembra che i tifosi foggiani non faranno mancare il loro sostegno alla squadra visto che saranno oltre mille i supporter che si recheranno nella città toscana per godersi del calcio di ottimo livello.

Saranno molti i tifosi che andranno a supportare la squadra rossonera al Castellani ma questa affluenza dovrebbe essere facilitata anche dal fatto che la partita sarà disputata la domenica, mentre di solito le gare della divisione cadetta si svolgono il sabato, un giorno di festa priva quindi di impegni lavorativi. Empoli e Foggia non si incontrano da ormai due lustri rendendo questa gara ancora più emozionante anche perché le due squadre sono molto motivate, anche se per motivi opposti, e si sa bene che l’entusiasmo dei tifosi si trasmette ai giocatori andando a diventare un aiuto concreto alla squadra quindi le splendide coreografie e cori dei tifosi rossoneri saranno un valido strumento per il morale dei giocatori.

Questa è stata valutata come una partita a basso rischio visto che le autorità, in primis l’osservatorio per le manifestazioni sportive, non hanno deciso di imporre particolari divieti ad una giornata che si preannuncia come una vera e propria festa del calcio con il solito spettacolo delle curve con luci, bandiere e cori senza naturalmente mai offendere il prossimo perché lo sport insegna la lealtà e la cooperazione tra le genti. L’unica cosa che ci si deve aspettare che l’Empoli ed il Foggia giochino al massimo delle loro possibilità in modo tale che tutti i fortunati che vedranno dal vivo la gara ma anche chi assisterà dalla propria abitazione possa divertirsi e passare un paio d’ore.



  Article "tagged" as:
  Categories:
Vedi più

Articoli Autore

Mirko Elia
Mirko Elia

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.

Scrivi il codice * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.